venerdì 31 agosto 2012

Letture estive:
P. K. Dick - UBIK (non mi ricordo)
Ray Bradbury - Fahrenheit 451
P. K. Dick - Ma gli Androidi sognano pecore elettriche? (Bah!)
Oliviero la Stella - Lo spiaggiatore
Gianni Bauce - Sozinho (Un titolo più giusto potrebbe essere: 'Lode alla Land Rover' o, al limite, 'Su e giù per il Mozambico con la Land Rover')
João Gilberto Noll - Il cieco e la ballerina (Da leggere attentamente, un po' alla volta, tanto che ancora non ho letto tutti i racconti - Traduzione di Patrizia Di Malta - Un plauso alla casa editrice Barbera per la scelta coraggiosa di pubblicare, nel 2006, di questo scrittore di Porto Alegre, anche il romanzo 'A cielo aperto', che è fuori catalogo e che sto cercando disperatamente)
Daniel Galera - Sogni all'alba del Ciclista Urbano (Ambientato per le strade di Porto Alegre e da qualche parte in montagna in Sudamerica, l'ho letto nell'edizione tascabile Mondadori, nella traduzione di Patrizia Di Malta)
Eça de Quiroz - Alves & C. - Sellerio (Un racconto leggero per avvicinarsi a questo romanziere portoghese)
Fernando Pessoa - L'ora del diavolo (Racconto di non facile lettura e comprensione)
Romana Petri - La donna delle Azzorre (Un giudizio: molto bello! Una interessante raccolta di racconti ambientati nelle Azzorre - più precisamente sull'isola di Pico - per finire il mese di agosto in bellezza, e, forse, chissà, uno stimolo per visitare questo arcipelago. A proposito, non conoscevo la chimarrita)